Dopo il primo round della stagione al Mugello Circuit dei fine Giugno, con Davide che nei due round sul circuito toscano aveva ottenuti due podi, terzo in gara1 e secondo in gara2, si arriva a Misano con il secondo posto in classifica generale nel Campionato Italiano Velocità e tutti fiduciosi all’interno del team Extreme Racing Bardahl.

Lo scorso anno Davide in terra romagnola aveva conquistato la superpole sempre nella categoria Supersport600.

Il giovedì già nelle prime prove libere non si sente quel feeling su questo circuito tra la brillante MV Agusta F3 e il pilota romano, a differenza del primo round al Mugello.
Il venerdì mattina si prova a girare per capire come essere trai i più veloci come sempre, ma il pomeriggio un nubifragio si abbatte sulla costa e quindi sul circuito non si riesce a girare per settare i nuovi setup, quindi ci si giocherà tutto il sabato mattina nelle QP2.
Alle 11.00 si scende in pista ma non si riesce comunque a stravolgere la moto e quindi Davide partirà dalla quattordicesima posizione.

Con la gara tutta in salita perché il leone vuole sempre lottare tra i migliori, il team lavora fino all’ultimo e si va in griglia alle 15.00.

GARA 1 (16 giri)
Si parte e Davide riesce a superare subito un paio di avversari, e nei primi giri riesce a fare altri sorpassi, ma non riesce ad avere il passo dei più veloci.
Ci prova e giro dopo giro riesce a risalire fino all’ottava posizione conquistando 8 punti in classifica generale che saranno importantissimi a fine anno.

Si poteva fare meglio in questo primo giorno di gara a Misano, ma comunque il portacolori del team Extreme Racing Bardahl rimane agganciato alla vetta della classifica generale con il terzo posto e 44 punti.

Domani mattina si proverà durante il warm-up a sistemare l’assetto generale e il pomeriggio alle 17.00 si scenderà in pista per gara2.