davide stirpeofficial website

First slide"

Ma che cosa ha fatto Davide Stirpe...

Settembre 2017 - Round 9 - Autodromo internazionale del Mugello

Sabato 23/09/2017

14 giri tiratissimi. Cinque piloti in tre decimi di secondo. 10 millesimi di distacco tra primo e secondo classificato. 25 punti straguadagnati, con un ultimo giro al cardiopalma.
 
Questi i numeri per far capire l'intensità di Gara 1 sul circuito internazionale del Mugello.
 
Una vittoria entusiasmante per Davide Stirpe, il pilota romano prima guida del Team Extreme Racing Service, su MV Agusta dall'inconfondibile livrea giallo/nera con main sponsor Bardahl.
 
Davide parte dalla prima fila, in terza posizione e, come di consueto, allo spegnimento del semaforo rosso parte come fosse scaraventato da una catapulta e arriva in staccata all'ingresso della San Donato in prima posizione.
 
E' iniziata la battaglia.
 
Una battaglia che durerà fino alla bandiera a scacchi e che vedrà Stirpe e Dionisi, contendenti al titolo nazionale, a giocarsi fin da subito la prima posizione, almeno fino alla seconda parte della gara, dove le due Yamaha R6 del Gas Racing Team sopravanzeranno in prima e seconda posizione.
 
Nel corso della gara, in diversi riusciranno a guadagnare la prima posizione, con continui rovesciamenti di fronte e senza che alcun pilota riesca in qualche modo a guadagnare terreno sugli avversari.
 
Un pattuglia agguerrita e quanto mai folta.
 
Al decimo giro Davide è ancora in testa ma dopo le prime curve dell'undicesimo giro, a tre dal traguardo, si ritrova in pochi istanti in quinta posizione, costretto a spingere al limite per colmare il gap dai primi.
 
Dopo una rincorsa da vero leone, si porta in terza posizione dietro il duo Yamaha.
 
Ultimo giro tiratissimo con la moto che sbacchetta imbizzarrita.
 
E' chiaro, lo vediamo tutti... a Davide gli si è "chiusa la vena".
 
La percorrenza in curva della Bucine è la fotocopia del precedente round sempre qui al Mugello, dove Davide ha passato in scia Dionisi proprio sotto il traguardo.
 
E Davide lo sa che lo può fare di nuovo.
 
Una curva tagliata come un rasoio, nessuna sbavatura, nessuna incertezza.
 
Eccolo in scia ai duellanti del Gas Racing Team che, come da miglior tradizione, si concentrano tanto su loro stessi, da non avvedersi del missile che sta sopravanzando alle loro spalle... "tra i due litiganti...."
 
Caspita che gara! 
 
Ma ancor di più, caspita che vittoria!
 
Via verso Gara 2